Consiliatura VII

 27/6/2000 - 11/10/2005

Presidente
Pietro LARIZZA
 
Insediato il 27/06/2000
Cenni biografici
Nato a Reggio Calabria il 21 luglio 1935.
Dopo una prima esperienza di lavoro in edilizia e di collaborazione parziale presso la Camera Sindacale di Reggio Calabria, partecipa e vince un concorso per una borsa di studio all'Università di Bari. A conclusione del corso universitario viene chiamato a lavorare a Roma alla Cassa per il Mezzogiorno nel 1963.
Nell'Ente in cui lavorava viene costantemente eletto per responsabilità sempre maggiori e nel 1969 diventa Segretario Generale della UIL Cassa per il Mezzogiorno.
Nel 1973 viene eletto nella Segreteria della UIL di Roma, diventandone Segretario Generale nel 1976.
Nel 1979 viene eletto Segretario Confederale della UIL, con la competenza sulle politiche industriali. Durante questo periodo segue direttamente tutti i maggiori processi di ristrutturazione industriale, a cominciare dai grandi gruppi. Sempre in quegli anni si occupa del fisco e di problemi del Mezzogiorno, partecipando alla trattativa conclusasi con il primo accordo Interconfederale del dopoguerra sulla politica di investimenti al Sud, ed il fondo di solidarietà.
Diventa Segretario Organizzativo della UIL nel 1981 guidando i processi di trasformazione organizzativa interni, nonché i rapporti con le altre confederazioni sindacali.
Nel 1989 entra a far parte della Segreteria Generale. In questa veste conduce le trattative per il rinnovo dei maggiori contratti dell'industria e concorre alla elaborazione delle scelte di fondo della UIL degli ultimi anni: la battaglia per l'equità fiscale, la sanità, il rilancio della politica dei redditi, la ripresa dei rapporti unitari e l'impiego per l'unità.
Nel febbraio 1992 viene eletto Segretario Generale della UIL. In rappresentanza della UIL, firma i protocolli per la politica dei redditi e la concertazione con i Governi Amato, Ciampi, Prodi, D'Alema e le riforme del sistema previdenziale con i Governi Amato, Dini e Prodi.
Sempre negli stessi anni, concorda le riforme del rapporto di lavoro pubblico, del mercato del lavoro, della programmazione negoziata per il Mezzogiorno, della sanità.
Il 6 giugno 2000 viene nominato Presidente del Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro.
Il 13 giugno 2000 lascia formalmente la carica di Segretario Generale della UIL.
Vice Presidenti
Augusto BOCCHINI (CONFAGRICOLTURA)

Francesca SANTORO (CGIL)
Elenco dei consiglieri in ordine alfabetico
  • ABETE Giancarlo (CONFINDUSTRIA)
  • ACCORNERO Marco Enrico (CLAAI)
    Nominato il 23 dicembre 2003, in sostituzione del Consigliere Gabriele Lanfredini
  • AGOSTINI Luigi (CGIL)
    Dimissionario il 26 settembre 2002, sostituito dal Consigliere Raffaele Minelli
  • AIUTO Giovan Battista (COPAGRI)
    Nominato il 24 giugno 2004 in sostituzione del Consigliere Gavino Deruda
  • ALECCI Emanuele (MOVI)
    Nominato il 17 settembre 2001 ai sensi della legge n. 383 del 7 dicembre 2000 in rappresentanza delle associazioni di promozione sociale e delle organizzazioni del volontariato
  • ALESSANDRINI Giorgio (CISL)
  • ANGELETTI Luigi (UIL)
    Nominato il 20 aprile 2001 in sostituzione del Consigliere Vittorio Pagani
  • ANNIBALDI Paolo (CONFINDUSTRIA)
    Nominato il 26 settembre 2001, in sostituzione del Consigliere Cesare Sacchi
Esplora il canale
Strumento di esplorazione della sezione Il Consiglio, digitando almeno un carattere nel campo si ottengono uno o più risultati con relativo collegamento, il tempo di risposta dipende dal numero dei risultati trovati e dal processore e navigatore in uso.
salta l'esplora
Leggi la brochure
I Presidenti del CNEL e la composizione delle otto Consiliature (1958-2008)