Archivio Nazionale dei contratti collettivi di lavoro

L’archivio nazionale dei contratti collettivi di lavoro, previsto all'art. 17 della legge 30 dicembre 1986, n. 936, è la fonte ufficiale sulla contrattazione collettiva nazionale in Italia; in esso sono resi accessibili al pubblico i testi autentici dei contratti collettivi nazionali di lavoro stipulati in Italia. Le parti sociali che sottoscrivono un CCNL devono depositarne il testo al CNEL.

 

  • Il codice alfanumerico unico dei contratti collettivi nazionali di lavoro

L’articolo 16-quater del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito, con modificazioni, in legge 11 settembre 2020, n. 120, ha istituito il codice alfanumerico unico per individuare i contratti collettivi nazionali di lavoro, prevedendo che, nelle comunicazioni obbligatorie al Ministero del lavoro e delle politiche sociali e nelle denunce retributive mensili dei datori di lavoro all’INPS, il dato relativo al CCNL applicato al lavoratore venga indicato mediante il codice alfanumerico unico attribuito dal CNEL, in sede di acquisizione del contratto all’archivio nazionale dei contratti collettivi di lavoro.

 

  • La consultazione dell’archivio

L’archivio può essere consultato attraverso tre canali:

a) cartelle in formato elaborabile (excel)

b)     accesso alla maschera di ricerca CCNL

c)      utilizzo dello strumento "analisi avanzate"

 

a) Consultazione dell’archivio attraverso cartelle in formato excel

 

In ciascun file è presente il foglio “guida alla lettura” che illustra quali informazioni vi si possono reperire e come estrarle.

 

  • I CCNL dei lavoratori del settore pubblico si possono scaricare al link: CCNL-pubblico
  • Accordi per i lavoratori parasubordinati e accordi economici collettivi per alcune categorie di lavoratori autonomi si possono scaricare al link: parasub-autonomI


b) Consultazione attraverso la maschera di ricerca CCNL


Una maschera di ricerca per accedere ai testi dei contratti collettivi depositati al CNEL dalle organizzazioni firmatarie è accessibile alla pagina https://www.cnel.it/Archivio-Contratti/Contrattazione-Nazionale/Ricerca-CCNL


Una volta selezionato il settore nell’apposito campo, è possibile inserire direttamente il codice CCNL nel campo categoria, oppure effettuare la scelta dall’elenco che viene visualizzato in ordine alfabetico.


 

 

c) Consultazione dell’archivio attraverso l’applicativo “analisi avanzate”

Alla pagina  https://www.cnel.it/Archivio-Contratti/Contrattazione-Nazionale/Analisi-Avanzate è possibile accedere all'applicativo che consente la consultazione dei contratti nazionali classificati secondo i principali istituti individuati in base a uno schema predisposto in collaborazione con il CED della Corte di Cassazione e con il Ministero del Lavoro.


  • Per il settore pubblico la normativa (legge 30 dicembre 1986, n. 936, articolo 10-bis, lett. b) stabilisce che vengano depositati anche gli accordi di contrattazione decentrata e integrativa di secondo livello. Questa sezione dell’archivio è gestita in collaborazione con l’Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni (ARAN).
  • La sezione "settore privato - documentazione rappresentanza" raccoglie l'elenco dei verbali delle elezioni RSU trasmessi al CNEL in base all'accordo interconfederale 10 gennaio 2014 sulla certificazione della rappresentatività sindacale nelle aziende private.

Le richieste di informazioni possono essere inoltrate al seguente indirizzo di posta elettronica: archiviocontratti@cnel.it . L'Ufficio è aperto al pubblico previo  appuntamento, da concordare scrivendo alla medesima casella di posta elettronica.



  

Le informazioni contenute nell’Archivio sono liberamente consultabili; possono essere riprodotte e distribuite, nel rispetto della legge, a condizione che ne sia correttamente citata la fonte.