Archivio Primo Piano

L’ITALIA DANNEGGIATA DALL’AUSTERITY EUROPEA. PUNTARE SULLA GOLDEN RULE
/ Categorie: Primo Piano, Segnalazioni

L’ITALIA DANNEGGIATA DALL’AUSTERITY EUROPEA. PUNTARE SULLA GOLDEN RULE

Un manifesto, con 10 proposte concrete per il futuro dell’Europa, condiviso dalle 38 forze sociali e produttive italiane rappresentate al CNEL è stato presentato lunedì 20 maggio a Roma nel Parlamentino di Villa Lubin alla presenza del Presidente CESE Luca Jahier 

Nel documento “Unire l’Europa per cambiarla”, le forze sociali e produttive chiedono all’Europa più investimenti e innovazione per un modello di sviluppo sostenibile; l’aumento graduale di risorse dell’Unione al 3% del PIL per progetti comuni sulle priorità economiche e sociali decise dal Parlamento europeo senza comportare aggravi a carico di lavoratori e imprese; un social compact europeo: contrasto alle diseguaglianze e alle povertà, reddito minimo, indennità europea di disoccupazione, lotta al dumping contrattuale, gestione europea delle migrazioni; un anno di Erasmus per tutti i giovani europei: studio, servizio civile, inserimento al lavoro; un piano europeo per la formazione continua e digitale; l’avvio dell’armonizzazione fiscale e fiscalità comune per grandi progetti strategici; un’accelerazione del processo di integrazione politica: elezione diretta del Parlamento europeo e attribuzione di pieni poteri legislativi al Parlamento stesso; il potenziamento del dialogo sociale e sostegno alla contrattazione collettiva europea; la promozione di consultazioni dirette dei cittadini e riconoscimento ad essi del potere di petizione verso le istituzioni europee. 

E’ prioritario introdurre la golden rule, consentendo lo scomputo dal calcolo del deficit della spesa per investimenti per l’innovazione delle infrastrutture materiali e immateriali dei Paesi. Contestualmente, è necessaria la revisione e l’armonizzazione dell’intero sistema fiscale dell’Unione a partire dalla cancellazione del fiscal compact. La riforma dell’attuale sistema fiscale è condizione indispensabile per contrastare il dumping fiscale e correggere le gravi distorsioni attuali a cominciare da quelle che riguardano il rapporto con i big player dell’economia digitale”, si legge nel documento. 

Serve un Social Compact dell’UE. Un patto sociale per i bisogni delle persone da sviluppare su 4 linee: contrasto a povertà e disoccupazione e politiche retributive e di istruzione”, ha detto il presidente CNEL, Tiziano Treu durante i lavori - a cui hanno partecipato anche il vicepresidente CNEL Elio Catania e il costituzionalista Francesco Clementi - moderati dal vicedirettore Ansa Stefano Polli. 

Per Jahier, “Le grandi trasformazioni generano paure. L’Agenda2030 deve diventare la strategia dell’Unione Europea per i prossimi 10 anni, perché è un’agenda win-win per tutti, meno che per gli speculatori e i commercianti d’armi”.

Leggi il testo completo dell'Appello

Articolo Precedente LUNEDI’ 20 MAGGIO INCONTRO CON LUCA JAHIER, PRESIDENTE CESE
Articolo Successivo A ROMA IL MEETING ANNUALE DEI COMITATI ECONOMICI DEI PAESI UE
Stampa
394 Valuta questo articolo:
Nessuna valutazione

Name:
Email:
Subject:
Message:
x

Cerca nell'Archivio

Calendario

«dicembre 2019»
lunmarmergiovensabdom
2526
939

Mercoledì 27 novembre l'Assemblea del CNEL

In programma l'approvazione della Relazione sulla qualità dei servizi della PA ai cittadini e alle imprese; informativa ed approvazione del XXI Rapporto su Mercato del lavoro e contrattazione collettiva; discussione e approvazione dell’iniziativa legislativa sulla partecipazione del CNEL al ciclo di bilancio e documenti di programmazione.

Read more
27
947

L’ASSEMBLEA APPROVA UN DDL PER ALLINEARE I PARERI DEL CNEL A CICLO BILANCIO UE E GOVERNO

Il testo è stato presento dal relatore, il consigliere Gian Paolo Gualaccini, presidente della Giunta per il regolamento

Read more
2829
954

AUMENTANO ANCORA I CONTRATTI REGISTRATI AL CNEL

909 gli accordi depositati, di cui 491 scaduti. Tutti i dati e le analisi nel nuovo numero del Notiziario dell’Archivio Contratti

Read more
301
23456
958

CENSIS, TREU: IL LAVORO SARÀ SEMPRE PIÙ COGNITIVO

Al CNEL la presentazione del 53° Rapporto sulla situazione sociale del Paese

Read more
78
910
964

TERZO SETTORE, GUALACCINI: URGENTE COMPLETARE LA RIFORMA

L’appello al Governo del Consigliere del CNEL e capo delegazione del Non profit a Villa Lubin 

Read more
11
966

LUCI E OMBRE DEL MERCATO DEL LAVORO NEL XXI RAPPORTO CNEL

La presentazione con la Ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, e i rappresentanti dell’Ocse e della Commissione Europea

Read more
12131415
16171819202122
23242526272829
303112345