Archivio Primo Piano

UNIVERSITÀ, FIORAMONTI: “CAMBIAMO I CRITERI DI VALUTAZIONE”
/ Categorie: Primo Piano, Segnalazioni

UNIVERSITÀ, FIORAMONTI: “CAMBIAMO I CRITERI DI VALUTAZIONE”

"Abbiamo bisogno di modificare il modo in cui le università vengono valutate per dare più spazio alla collaborazione e all'interdisciplinarità, per fare in modo che gli obiettivi dello sviluppo sostenibile e dell'Agenda 2030 entrino a far parte anche del modo in cui facciamo ricerca e formazione". Lo ha affermato il viceministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti in occasione di un convegno in Campidoglio. "Per questo abbiamo attivato, attraverso la collaborazione con il Cnel, che ha prodotto il Bes, gli indicatori di Benessere Equo e Sostenibile, insieme all'Istat, un dibattito con le agenzie Anvur e Invalsi che si occupano di valutazione delle scuole, per fare in modo che si possa arrivare insieme a una batteria di indicatori per la valutazione della performance, che sia da un lato in grado di mantenere l'eccellenza della produzione scientifica e dall'altro possa cogliere quegli elementi che oggi non vengono colti, come l'impatto sul territorio, la capacità di brevettare, di avere relazioni con le imprese e l'applicazione degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile”. 

Io - ha aggiunto Fioramonti - ho proposto per esempio che le università ricevano finanziamenti in più quando sostengono corsi interdisciplinari, utilizzano le regole del green procurement o creano incubatori per startup" 

Il Viceministro dell’Istruzione era intervenuto già intervenuto su questo tema il 15 maggio scorso al convegno su “Valutazione del sistema istruzione, formazione e università: obiettivi e metodi” tenutosi nel parlamentino di Villa Lubin. Alla tavola rotonda avevano partecipato anche il Capo Dipartimento Università, Ricerca e Afam, Giuseppe Valditara, il presidente dell’ANVUR Paolo Miccoli, la presidente INVALSI, Anna Maria Ajello e il presidente del CNEL Tiziano Treu.

Guarda l'intervista del Vice Ministro Fioramonti all'Agenzia DIRE sulla collaborazione con il Cnel

Articolo Precedente COMUNICATO N.42 DEL 22 MAGGIO 2019 - AL CNEL IL 23 E 24 MAGGIO IL MEETING DEI FUTURISTI ITALIANI
Articolo Successivo IN PREPARAZIONE UN DDL DEL CNEL SULLE TUTELE PER I LAVORATORI AUTONOMI
Stampa
552 Valuta questo articolo:
Nessuna valutazione

Name:
Email:
Subject:
Message:
x

Cerca nell'Archivio

Calendario

«dicembre 2019»
lunmarmergiovensabdom
2526
939

Mercoledì 27 novembre l'Assemblea del CNEL

In programma l'approvazione della Relazione sulla qualità dei servizi della PA ai cittadini e alle imprese; informativa ed approvazione del XXI Rapporto su Mercato del lavoro e contrattazione collettiva; discussione e approvazione dell’iniziativa legislativa sulla partecipazione del CNEL al ciclo di bilancio e documenti di programmazione.

Read more
27
947

L’ASSEMBLEA APPROVA UN DDL PER ALLINEARE I PARERI DEL CNEL A CICLO BILANCIO UE E GOVERNO

Il testo è stato presento dal relatore, il consigliere Gian Paolo Gualaccini, presidente della Giunta per il regolamento

Read more
2829
954

AUMENTANO ANCORA I CONTRATTI REGISTRATI AL CNEL

909 gli accordi depositati, di cui 491 scaduti. Tutti i dati e le analisi nel nuovo numero del Notiziario dell’Archivio Contratti

Read more
301
23456
958

CENSIS, TREU: IL LAVORO SARÀ SEMPRE PIÙ COGNITIVO

Al CNEL la presentazione del 53° Rapporto sulla situazione sociale del Paese

Read more
78
910
964

TERZO SETTORE, GUALACCINI: URGENTE COMPLETARE LA RIFORMA

L’appello al Governo del Consigliere del CNEL e capo delegazione del Non profit a Villa Lubin 

Read more
11
966

LUCI E OMBRE DEL MERCATO DEL LAVORO NEL XXI RAPPORTO CNEL

La presentazione con la Ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, e i rappresentanti dell’Ocse e della Commissione Europea

Read more
12131415
16171819202122
23242526272829
303112345