Archivio Primo Piano

LA DENATALITÀ TRA I PRINCIPALI PROBLEMI STRUTTURALI DEL PAESE
/ Categorie: Primo Piano

LA DENATALITÀ TRA I PRINCIPALI PROBLEMI STRUTTURALI DEL PAESE

La crisi demografica è, forse, il più importante problema strutturale dell’Italia che presenta da anni un tasso di fecondità totale (1.32 figli per donna nel 2018) al di sotto del livello di sostituzione e fra i più bassi in Europa. Con questi presupposti, il nostro Paese va verso un calo drammatico sia della popolazione in generale (da 60 milioni odierno a 56.5 nel 2050) sia ancor più della popolazione attiva. Nel 2050, infatti, è prevista una riduzione del 23% che equivale a una perdita di 3.5 milioni nei prossimi 20 anni”.

 

Lo ha affermato il presidente del Cnel Tiziano Treu aprendo i lavori di “L’Italia nella trappola demografica”, tenutosi oggi a Villa Lubin al quale hanno partecipato rappresentanti di associazioni, politici e numerosi esperti di demografia, tra cui Letizia Mencarini e Daniele Vignoli, autori del libro “Genitori Cercasi: L’Italia nella trappola demografica”. Con loro a discutere del fenomeno anche Massimo Livi Bacci, professore emerito di Demografia e accademico dei Lincei, Romina Fraboni dell'Istat, Francesca Galizia

 

Affrontare il tema della denatalità significa in primo luogo mettere in campo politiche strutturali e non singoli bonus. Servono interventi sull’occupazione femminile, investimenti sulle politiche sociali e servizi all’infanzia all’istruzione e occorre favorire le politiche di conciliazione. In particolare, il lavoro stabile è il primo antidoto per contrastare le incertezze che impediscono ai giovani di costruire il proprio futuro”, ha sottolineato Gianna Fracassi, vicepresidente CNEL.

 

Il trend drammatico che esce dall’analisi della natalità italiana può essere rallentato solo in presenza di azioni politiche condivise e durature, che mettano al centro la fecondità come un investimento pubblico e non come un bene privato”, ha aggiunto la professoressa Cecilia Tomassini, consigliere CNEL e professoressa di demografia all’Università degli Studi del Molise.



 

Articolo Precedente IN PREPARAZIONE UN DDL DEL CNEL SULLE TUTELE PER I LAVORATORI AUTONOMI
Articolo Successivo Giovedì 30 maggio Assemblea CNEL
Stampa
553 Valuta questo articolo:
Nessuna valutazione

Name:
Email:
Subject:
Message:
x

Cerca nell'Archivio

Calendario

«dicembre 2019»
lunmarmergiovensabdom
2526
939

Mercoledì 27 novembre l'Assemblea del CNEL

In programma l'approvazione della Relazione sulla qualità dei servizi della PA ai cittadini e alle imprese; informativa ed approvazione del XXI Rapporto su Mercato del lavoro e contrattazione collettiva; discussione e approvazione dell’iniziativa legislativa sulla partecipazione del CNEL al ciclo di bilancio e documenti di programmazione.

Read more
27
947

L’ASSEMBLEA APPROVA UN DDL PER ALLINEARE I PARERI DEL CNEL A CICLO BILANCIO UE E GOVERNO

Il testo è stato presento dal relatore, il consigliere Gian Paolo Gualaccini, presidente della Giunta per il regolamento

Read more
2829
954

AUMENTANO ANCORA I CONTRATTI REGISTRATI AL CNEL

909 gli accordi depositati, di cui 491 scaduti. Tutti i dati e le analisi nel nuovo numero del Notiziario dell’Archivio Contratti

Read more
301
23456
958

CENSIS, TREU: IL LAVORO SARÀ SEMPRE PIÙ COGNITIVO

Al CNEL la presentazione del 53° Rapporto sulla situazione sociale del Paese

Read more
78
910
964

TERZO SETTORE, GUALACCINI: URGENTE COMPLETARE LA RIFORMA

L’appello al Governo del Consigliere del CNEL e capo delegazione del Non profit a Villa Lubin 

Read more
11
966

LUCI E OMBRE DEL MERCATO DEL LAVORO NEL XXI RAPPORTO CNEL

La presentazione con la Ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, e i rappresentanti dell’Ocse e della Commissione Europea

Read more
12131415
16171819202122
23242526272829
303112345