Archivio Primo Piano

IL DDL DEL CNEL SULL'ABOLIZIONE DEL DIVIETO DI DOPPIA ISCRIZIONE AI CORSI LAUREA
/ Categorie: Primo Piano

IL DDL DEL CNEL SULL'ABOLIZIONE DEL DIVIETO DI DOPPIA ISCRIZIONE AI CORSI LAUREA

È stata annunciata in Aula alla Camera dei Deputati la proposta di legge C.1924 del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro per abolire “il divieto di iscrizione contemporanea a diverse Università, facoltà o scuole della stessa Università e a diversi corsi di laurea o diploma della stessa facoltà o scuola”.


La proposta è presentata ai sensi dell’art. 99, comma 3, della Costituzione ed è stata approvata dall’Assemblea del CNEL nella seduta del 30 maggio 2019, relatrice la consigliera Annamaria Simonazzi.

 

Nella relazione introduttiva si legge che “La norma della quale si propone l’abrogazione come anche la normativa che regola l’introduzione del numero chiuso nelle immatricolazioni di alcuni corsi di laurea, sembra andare in una direzione opposta rispetto all’obiettivo urgente di innalzare la percentuale di italiani laureati. Quest’obiettivo, tra l’altro, è fissato dall’Ue per la fascia di età fino ai 34 anni. Anche la disciplina che prevede l’introduzione del numero chiuso dovrebbe essere oggetto di ripensamento, quantomeno per pervenire ad una sua attenuazione. Secondo dati Eurostat del 2018, la percentuale di italiani laureati di età compresa tra i 30 e i 34 anni è appena del 27,8% e colloca l’Italia al penultimo posto davanti soltanto alla Romania. L’obiettivo fissato dall’Ue a Lisbona per il 2020 era del 40%. L’Unione, nel suo complesso, è arrivata a una media del 40,7% ma all’interno del dato globale molto marcate sono le differenze”.

 

La proposta, formata da un solo articolo, punta, senza oneri aggiuntivi a carico del bilancio dello Stato, “ad ampliare le possibilità di formazione per gli studenti e consentire l’iscrizione contemporanea a diverse università o istituti di formazione terziaria sia italiane che estere e a diverse facoltà dello stesso ateneo” e tiene conto anche della posizione espressa dal Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari che di recente “ha deliberato una raccomandazione sull’introduzione della possibilità di iscrizione contemporanea a più di un corso di laurea”.

 

Intendiamo rafforzare la libertà di scelta degli studenti, costituendo in capo ad essi un nuovo diritto soggettivo, atto in primo luogo a eliminare ostacoli nelle iscrizioni contemporanee a lauree magistrali, corsi post laurea, corsi all’estero e a garantire l’accesso degli studenti lavoratori ai corsi universitari, contribuendo, anche in tal modo, a superare il problema dello scarso livello di formazione avanzata che caratterizza il nostro Paese”, dichiara il presidente CNEL Tiziano Treu

 

Scarica il testo del DDL presentato alla Camera

Articolo Precedente CONSIGLI ECONOMICI, L'AGENDA 2030 SIA PRIORITARIA PER L'UE
Articolo Successivo PARI OPPORTUNITÀ, UN DDL DEL CNEL PER MODIFICARE IL CODICE
Stampa
492 Valuta questo articolo:
5.0

Documenti da scaricare

Name:
Email:
Subject:
Message:
x

Cerca nell'Archivio

Calendario

«settembre 2019»
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
23456
791

UE, TREU: NOMINA GENTILONI PER CONTRIBUIRE ALLO SVILUPPO DEL PROGETTO DELL'UNIONE

Il Cnel molto attivo sui temi dell’Europa con diverse iniziative e documenti pronto a supportare il Commissario 

Read more
78
910
810

IL FUTURO DELLA DEMOCRAZIA PASSA DAI PROCESSI DECISIONALI INCLUSIVI

Disponibile il Report del convegno “Il futuro delle organizzazioni.

Lavoro e creatività”

Read more
1112131415
16171819
820

CONTRATTI, TREU: LA CONVENZIONE SULLA RAPPRESENTANZA ELIMINA UNA DISTORSIONE DEL SISTEMA

ll commento del Presidente del CNEL sull'accordo sottoscritto oggi a Roma tra Cgil, Cisl, Uil e Confindustria con Inps e Ispettorato del Lavoro 
Read more
202122
23242526272829
30123456