Archivio Primo Piano

RACCOLTA AGGIORNATA DELLE VALUTAZIONI E PROPOSTE DELLE ORGANIZZAZIONI SOCIALI E PRODUTTIVE RAPPRESENTATE IN CNEL INERENTI L’EMERGENZA SANITARIA COVID-19
/ Categorie: News

RACCOLTA AGGIORNATA DELLE VALUTAZIONI E PROPOSTE DELLE ORGANIZZAZIONI SOCIALI E PRODUTTIVE RAPPRESENTATE IN CNEL INERENTI L’EMERGENZA SANITARIA COVID-19

In data 11 marzo 2020, per iniziativa del Presidente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL) è stata diramata alle Organizzazioni ivi rappresentate la richiesta di far pervenire informazioni, esiti di indagini o rilevazioni condotte dalle organizzazioni stesse, nel proprio ambito di rappresentanza, circa l’impatto della crisi sanitaria Covid-19.

Le ragioni di detta iniziativa sono state riassunte nella nota del Presidente Tiziano TREU appresso riportata.

“In questa fase così complessa per il nostro Paese, il CNEL intende svolgere appieno la propria funzione istituzionale di Organo di consulenza per il Governo e il Parlamento.

Stiamo programmando un lavoro di analisi della situazione e delle conseguenze economiche nel breve e nel medio periodo per fornire al decisore politico un quadro d’insieme riguardo il sistema produttivo, le ricadute occupazionali e gli strumenti da poter mettere in atto per sostenere l’economia, sia immediatamente che, ci auguriamo presto, una volta esaurita l’emergenza sanitaria che ora è per tutti noi la priorità assoluta.

Per queste ragioni, Vi chiedo di inviarci i documenti e le analisi che le Vostre Organizzazioni stanno elaborando e aggiornando nel progressivo evolversi della situazione anche in relazione alle misure messe in atto dal Governo. Come sapete, nei giorni scorsi abbiamo già richiesto di conoscere le Vostre posizioni in merito a settori specifici come la logistica, il turismo e l’agricoltura. Sarebbe davvero prezioso attivare un costante scambio di informazioni che possa consentire analisi e proposte quanto più complessive e condivise possibili”.

I dati, le informazioni e le proposte di intervento contenute nei documenti pervenuti, non riguardano esclusivamente la fase dell’emergenza in atto (queste hanno, peraltro, formato oggetto di analisi puntuali sui provvedimenti di urgenza trasmesse autonomamente dalle Organizzazioni al Parlamento) e sono anzi proiettate alla fase successiva che tutte le organizzazioni interpellate avvertono come altrettanto critica.

Proprio con riferimento alle valutazioni così proiettate si intende condurre un esercizio di estrapolazione continua e di riaggregazione delle principali valutazioni in cinque linee tematiche afferenti al lavoro, con le proposte riguardanti il ricorso agli ammortizzatori sociali ed alle altre misure concernenti il mercato del lavoro ed i contratti; al fisco con riguardo alle misure ritenute necessarie a compensare la compressione della produzione di reddito da parte delle imprese; al credito e liquidità, vale a dire all’insieme delle proposte per garantire un flusso certo di liquidità destinato al sistema produttivo; alla continuità produttiva con riferimento alle misure ritenute necessarie al mantenimento in vita delle organizzazioni produttive, primo presupposto di ogni auspicabile ripresa (sono ricomprese in questa voce anche le proposte ordinamentali o strutturali attinenti alla semplificazione di procedure su vari fronti che hanno formato oggetto di istanze delle parti sociali anche nel contesto pre-crisi), ed infine agli indennizzi e cioè alle misure specifiche per settori determinati.

Con il documento allegato le suddette valutazioni vengono esposte in una sorta di sinossi allo scopo di evidenziarne la ricorrenza tra le varie organizzazioni e le priorità per ciascuna di esse.

Articolo Precedente CORONAVIRUS, GUALACCINI: SERVE UN FONDO NAZIONALE PER SOSTENERE IL TERZO SETTORE
Articolo Successivo COMUNICATO N. 30 DEL 02 APRILE 2020 - CORONAVIRUS, CNEL: STRESS-TEST SU EFFETTI CRISI CON PARTI SOCIALI
Stampa
988 Valuta questo articolo:
Nessuna valutazione

Documenti da scaricare

Name:
Email:
Subject:
Message:
x

Cerca nell'Archivio

Calendario